Laboratorio di Analisi ELKALAB

News

02-11-2016

Flavanoidi per il cuore: il sì al cacao non è definitivo

I flavonoidi del cacao potrebbero fare bene alla salute cardiovascolare, ma prima di trarre delle conclusioni definitive sui loro benefici sarà necessario condurre ulteriori studi clinici. A giungere a questa conclusione sono gli autori di un’analisi pubblicata sul Journal of Nutrition basata sui dati di 19 studi condotti sul tema, per un totale di oltre mille individui coinvolti. “Abbiamo rilevato che l’assunzione di flavanoli del cacao può ridurre le dislipidemie (i trigliceridi alti), la resistenza all’insulina e l’infiammazione sistemica, tutti fattori di rischio subclinici per le malattie cadiometaboliche”, spiega infatti Simin Liu, responsabile della pubblicazione, sottolineando però i limiti insiti negli studi condotti fino ad oggi e la necessità di condurne degli altri. Nonostante tali limiti, dai dati a disposizione Liu e collaboratori sono riusciti a trarre delle interessanti informazioni. In particolare, i ricercatori hanno rilevato miglioramenti significativi nella salute cardiometabolica di chi consuma prodotti a base di cacao ricchi di flavanoidi. Gli effetti maggiori corrisponderebbe a un’assunzione di flavanoli compresa tra 200 e 600 mg al giorno, associata a riduzioni significative della glicemia e dei livelli ematici di insulina, a miglioramenti in parametri associati all’insulino-resistenza, ad aumenti dei livelli di colesterolo buono e - nel caso delle assunzioni più elevate - alla riduzione dei trigliceridi. I benefici non sembrano dipendere dalla forma in cui viene consumato il cacao (ad esempio barrette di cioccolato o cioccolata liquida); piuttosto, a fare la differenza sembra essere il tipo di cioccolato (fondente oppure no). Come spiega infatti Liu, “sembra che i risultati non possano essere generalizzati a diversi tipi di dolcetti al cioccolato o al cioccolato bianco, il cui contenuto di zuccheri/additivi alimentari potrebbe essere significativamente più elevato rispetto a quello del cioccolato fondente”. “Il nostro studio - concludono gli autori - evidenzia l’urgente bisogno di ampi studi clinici randomizzati a lungo termine che migliorino le nostre conoscenze su come i benefici a breve termine dell’assunzione di flavanoli del cacao sui marcatori cardiometabolici possano essere tradotti in effetti clinici”.

Elkalab

Laboratorio di Analisi Elkalab
Via delle Regioni, 20
Aprilia (04011) LT
Tel. 06.9271749
info@elkalab.com